Luci di stop per moto: migliori prodotti di Luglio 2021, prezzi, recensioni

Che cosa sono le luci di stop per moto? Semplicemente stiamo parlando della luce posteriore dal colore rosso, che indica agli altri guidatori l’azione di frenata. Negli ultimi anni i LED hanno iniziato ad affermarsi in questo stesso campo e in quelli delle luci di posizione stop e sono in grado di garantire una massima efficienza, consumi nettamente più bassi ed un tempo di accensione istantaneo. In questo articolo andremo a scoprire le luci di stop per moto.

Come funzionano?

Queste luci di stop sono molto semplici da utilizzare, in quanto basta tenere sempre accesi i fari di posizionamento, come da normativa della legge italiana. Ogni volta che si andrà a frenare, la lucetta si attiverà, avvisando chi sta dietro che chi gli sta davanti sta eseguendo una manovra.

Luci stop non funzionano, cosa fare?

Può capitare che la luce dello stop non funzioni, purtroppo però non si può lasciare perdere, perché è obbligatorio che funzionino. Può succedere che rimanga accesa la luce quando la moto è accesa, come è giusto che sia, ma quando si va a eseguire la frenata, la luce non aumenta di intensità e rimane sempre uguale. La cosa da fare è controllare la lampadina, se all’interno siano presenti due fili, uno per la luce normale e uno aggiuntivo per quando si frena. Quando freni, il filo deve diventare arancione senza emanare luce, quindi significa che non è bruciata. Se il problema non sarà risolto, si dovrà controllare la centralina elettrica, ma meglio provare a cambiare la lampadina prima di toccare la centralina.

Altre soluzioni

Oltre che a un problema di centralina, potrebbe essere più semplice del previsto, potrebbe trattarsi di fili che vengono collegati nei posti sbagliati, quindi basta cambiare la posizione dei fili fino a che non si trova la combinazione giusta. Ma spesso è semplicemente dovuto alla lampadina, la prima cosa da fare è sostituirla.

Tipologie di lampadine

Per tutti i tipi di fanali, esistono delle tipologie di luci apposite, andiamo a scoprirle:

  • Lampadine ad incandescenza, sono lampadine tradizionali, poco efficienti e con un fascio luminoso giallo;
  • Lampadine alogene, di efficienza maggiore rispetto alle lampadine tradizionali grazie al gas contenuto;
  • Lampadine allo xeno, permettono la generazione di luce bianchissima, ma richiedono un sistema di controllo dell’arco elettrico generato nella lampadina;
  • LED, emettono una luce puntiforme non continua, emettono molto calore;
  • OLED, rispetto ai led hanno un’illuminazione diffusa e vengono utilizzati per gli indicatori di direzione e freni;
  • Laser, generalmente usati su sistemi adattativi, permettono un ottimo controllo del fascio luminoso e della sua potenza.

Consigli

In materia, va detto che c’è molta confusione, poiché si possono utilizzare diverse lampadine, ma non è detto che poi non si venga multati. Come nel caso dei fari allo xeno. L’importante è che si utilizzino i colori: bianco, giallo, arancio e rosso, non sono tollerati l’azzurro ed il blu. I fanali a led o incandescenza fanno lo stesso, ormai anche sulla serie il led è comune e dovendosi interfacciare con le case che le producono, anche nel nostro paese si possono montare senza problemi. Ma non conviene sostituire le luci di posizione con led più forti, si ci dovessero fermare ci potrebbero contestare l’utilizzo mandandoci dritti a fare la revisione. Potremmo mettere qualcosa di meno vistoso, escludendo i led troppo forti che vanno sull’azzurrognolo, ma un qualcosa che sia una gradazione leggermente al di sopra di quelle a filamento. Ma non è vietato adottare tutte le luci di posizioni e stop a led, si andrà a spendere un po’, ma basta che si compri da una ditta seria e che abbia validi prodotti. Ricordate che i led assorbono anche meno energia, durano di più e la batteria si ricarica meglio.

Appassionata della lettura e dell’arte. Amante della scrittura. Scrivo dai periodi delle medie, ma dopo il liceo ho iniziato a perfezionarmi. Ho collaborato con qualche casa editrice, due pubblicazioni certificate e molte altre in self.  Da sempre ho creduto nella passione per la scrittura degli articoli, mi piace tutto ciò che ruota attorno alla tecnologia, alle moto e alla musica. Sono felice di poter scrivere articoli su questi temi.

Back to top
tuttoperilmotociclismo.it