Bauletti per moto: migliori prodotti di Novembre 2020, prezzi, recensioni

È una possibile abitudine ritrovare e sentire la necessità di spazio mentre stiamo guidando la nostra moto, sentiamo il bisogno di comfort, di spazio, di un accessorio che possa comodamente ospitare il casco o i guanti, nel caso ci dovessimo fermare in un bar, in qualche altro luogo oppure in ufficio, rientrare a lavoro o qualsiasi altra cosa. Oppure uno spazio adeguato anche per non trovarsi in difficoltà nelle situazioni più disparate, ad esempio andare a fare la spesa o comprare un regalo oppure preparare il borsone per andare in palestra.

Tutto questo è possibile grazie a un semplice e comodo bauletto da moto, facile ed intuitivo da montare nella parte posteriore della moto grazie agli appositi portapacchi. Il bauletto è venduto da molti marchi e sono realizzati, come per le borse laterali  in diversi materiali (plastica, alluminio e in tessuto. Ovviamente per una scelta il più consapevole possibile dovrete tenere in considerazione il prezzo, ma soprattutto quali sono le vostre esigenze e cercare di non arrivare preparati anche sotto il punto di vista degli spazi.  Ovviamente ogni volta che andrete ad acquistare un baule esterno, il prodotto include un kit di montaggio con piastre, bulloneria e manuale di istruzioni al fine di evitare errori nel montaggio.

 

Informazioni generali sui bauletti posteriori

I bauletti posteriori sono adatti sia a moto di media o grossa cilindrata che a scooter di tutti i tipi di cilindrata. Sono molte, infatti, le case produttrici che progettano e realizzano i bauletti, così da fornire al cliente la possibilità di montare questo accessorio originale.

Alcuni scooter sono venduti con il bauletto compreso nel prezzo mentre,  la maggior parte delle moto, soprattutto per quelle di grossa cilindrata, che hanno a disposizione i bauletti originali è necessario acquistarle in separata sede poichè non incluse nell’acquisizione della moto.

Sono sempre di più i marchi che investono in questo mercato, sono molto diversi tra loro anche i prodotti che vengono proposti. L’interrogativo principale a cui dovrete fare attenzione quando deciderete di acquistare il vostro bauletto è: preferire l’estetica o la funzionalità? Certamente l’obiettivo di ognuno di noi quando acquistiamo un prodotto è quello di comprare un oggetto che sia bello e allo stesso tempo che riesca ad incastrarsi con le nostre esigenze, ma non è sempre così scontato e facile come traguardo. Spesso i bauletti da moto si presentano molto belli, ben curati nella costruzione e anche nei materiali, ma spesso poco funzionali e poco adeguati alle necessità del motociclista. Viceversa, molti prodotti sono perfetti per le necessità, spaziosi, resistenti ma l’occhio vuole la sua parte. Bisognerà quindi districarsi nel mercato cercando di scegliere un prodotto che possa essere il più possibile congeniale alla nostra moto e alle nostre esigenze.

Bauletti morbidi

Una delle tipologie di bauletti in commercio è quella relativa ai bauletti morbidi. Sul mercato è infatti possibile trovare moltissime tipologie di bauletti generalmente realizzati in tessuto (solitamente costituiti da materiali come canvas, in pelle o in similpelle) che fanno della leggerezza e della versatilità i loro punti di forza principali in un mercato che, come abbiamo visto, offre qualsiasi tipologia di bauletto da moto.

Per chi cerca comodità, poco impegno e poco ingombro, la soluzione dei bauletti morbidi in tessuto è la migliore della scelte possibile, anche perché sono facilmente staccabili dal portapacchi e hanno un peso irrisorio. Di contro, ovviamente, c’è la poca efficienza nel proteggere l’interno del bauletto e spesso non vi è nemmeno la presenza di una chiusura ermetica o con chiave di sicurezza, ma con una semplice zip a cerniera. Il bauletto morbido è sicuramente più indicato per chi viaggia spesso in città e non vuole aumentare corposamente il peso e le dimensioni della propria motocicletta, per evitare traiettorie più complicate o spiacevoli sorprese.

Bauletti rigidi

Ovviamente i bauletti per motori possono essere costituiti da materiali più duri e resistenti, come per esempio l’alluminio, policarbonato o in plastica, i bauletti possono essere quindi realizzati in materiale rigido. Questi bauletti offrono sicurezza grazie alla possibilità della chiusura del bauletto posteriori con le chiavi fornite direttamente dalla casa di produzione. Inoltre, garantiscono una maggior protezione degli oggetti riposti all’interno del bauletto. I bauletti in alluminio sono perfetti per chi viaggia e ama fare escursioni, giri più lunghi oppure viaggi, grazie alla loro robustezza questi supporti possono resistere anche agli urti più duri, mentre i bauletti da moto realizzati in plastica sono più leggeri, meno resistenti di quelli in alluminio ma comunque capaci di assorbire gli eventuali traumi.

Osservare la larghezza

La larghezza è un fattore da considerare con attenzione quando andiamo in moto perché ovviamente un accessorio di questo tipo crea uno scompenso dinamico sulla moto, quindi meglio scegliere un modello che non va altre i 50 centimetri. Il bauletto può essere dotato di un ulteriore portapacchi supplementare, chiaramente ancora più piccolo e comodo per gli oggetti ingombranti ma leggeri (come i capi d’abbigliamento) e di schienalino per il passeggero. Utile anche la piletta interna.

Bauletti molto laterali

I bauletti laterali sono una valida alternativa anche se con funzioni diverse, ma sono invece molto utilizzati dai motociclisti che amano fare viaggi in moto e che quindi portano dietro più volume di bagagli e più cose. A volte questi e/o le borse morbide sono già comprese nell’equipaggiamento delle enduro stradali, che sono studiate appositamente per essere arricchite con questo accessorio da viaggio. L’ideale è il tris di bauletti rigidi (uno posteriore e due laterali). Se l’impermeabilità non è garantita dalle guarnizioni, o semplicemente si cerca una soluzione per stare ancora più sicuri e tranquilli, basterà aggiungere delle borse interne per una migliore tenuta dell’acqua e dei liquidi e proteggere gli oggetti preziosi in modo ancora più importante. Tra i materiali utilizzati per la realizzazione di questi portaoggetti molto particolari ci sono l’alluminio, molto resistente contro gli urti, e quindi ideale per viaggi avventurosi, anche se risulta pesante; la plastica ha il vantaggio di essere leggera, aerodinamica e integrata esteticamente, ma è più sensibile agli urti e alla polvere, quindi in certe situazioni può sicuramente risultare più svantaggioso.


Appassionato di calcio, sport, film, serie e programmi televisivi. 22 anni, classe 98′, tifoso interista e difficilmente mi stacco dalla tv. Diplomato nel 2017, nel tempo libero continuo a scrivere, altrimenti il tempo è sprecato. Parlerei di calcio anche 24 ore al giorno, collaboro con diverse testate sportive importanti

Back to top
menu
tuttoperilmotociclismo.it